Menu Button

Valigia sempre perfetta

Un viaggio efficiente inizia dalla valigia: il metodo KonMari

Quando si parte per un viaggio di lavoro, i preparativi da fare sono tanti. E non soltanto per ciò che riguarda l’agenda degli appuntamenti: è bene dedicare un po’ di tempo anche alla preparazione della valigia, specialmente se si viaggia con il solo bagaglio a mano. Il posto in valigia è limitato e non c’è niente di peggio che presentarsi a una riunione in affanno e con gli abiti sgualciti. La questione è: come preparare la valigia ideale per un viaggio di lavoro? La guru del riordino Marie Kondō ha la risposta.

Consulente giapponese di organizzazione degli spazi e autrice di best-seller, Marie Kondō ha messo a punto un metodo di riordino, ormai utilizzato in tutto il mondo, che si può applicare anche alla preparazione dei bagagli. Il metodo KonMari si basa sui seguenti principi:

  1. tutto insieme e in poco tempo
  2. tutte le cose da riordinare vanno per prima cosa raccolte in un’unica pila
  3. si decide cosa tenere rispondendo alla domanda «mi rende felice avere questo oggetto tra le mani?»
  4. ogni oggetto che si conserva deve avere una propria collocazione
  5. tutte le cose devono essere riposte correttamente

Il primo passo verso una valigia perfetta sta nell’organizzare le cose necessarie.

Si prenda un po’ di tempo e suddivida per categorie tutto quello che porta in viaggio: abbigliamento, scarpe, tecnologia, prodotti da bagno, ecc. e ne faccia una pila (punto 2). Prenda in mano ogni oggetto, dalla camicia allo spazzolino da denti, e decida sulla base del punto 3 se portarlo con sé o meno. Parlare di felicità in questo caso è forse un po’ esagerato; meglio riformulare la domanda e chiedersi, «questo oggetto risponde a un’esigenza concreta?». L’obiettivo è separare ciò che occorre veramente da ciò che non si può portare od oggettivamente non serve.

Non è importante soltanto cosa portare, ma anche dove e come portarlo. Marie Kondō consiglia di verificare che tutti gli oggetti o i capi di abbigliamento abbiano un proprio posto in valigia, nel bagaglio a mano o nel trolley. In questo modo non è necessario disfare l’intera valigia quando si ha bisogno di un singolo oggetto.

Una volta fatta la prima scrematura, bisogna pensare a come procedere. Ad esempio si può usare il lato destro per le scarpe, quello sinistro per l’abbigliamento e la parte centrale per il laptop e la tecnologia. Il passo successivo è riporre gli abiti in modo che non si sgualciscano. Una parte significativa del metodo inventato da Marie Kondō riguarda le pieghe negli abiti. Con la sua speciale tecnica di piegatura tutto rimane bene in vista e facile da estrarre. Il segreto è piegare i capi dando loro una forma rettangolare e riporli in valigia verticalmente. Qui trova le istruzioni di Marie Kondō:

Al Video

In conclusione:

il metodo KonMari può essere veramente molto utile per organizzare meglio la valigia per i viaggi di lavoro. Anche se a prima vista può sembrare complicato, una volta interiorizzato facilita i preparativi.

E se con il metodo KonMari non riesce a farci stare tutto, ricordi che con PartnerPlusBenefit può utilizzare i suoi punti per l’eccedenza bagaglio.

 

Pubblicato: